Il lavoro oggetto di presentazione, fa riferimento alle opere di Revamping Elettrico e Meccanico, di vecchie Gru Portuali situate in un importante cantiere navale europeo.

Tutte le opere, elettriche e meccaniche, sono state prima progettate e poi realizzate nel rispetto delle normative europee vigenti. In particolare, come riferimento generale per la sicurezza, sono state seguite le linee guida dettate dalla normativa EN 13135:2013. Grazie a tali interventi, le Gru hanno ricevuto lo status di adeguamento normativo e quindi le possibilità di continuare ad operare su territorio europeo nonostante siano state costruite circa 50 anni fa.

 

Infatti, alcune delle Gru revampizzate sono state costruite dalla Repubblica Popolare Cinese nella seconda metà del 1900 in un impianto situato nel porto di Shanghai; le restanti invece, sono di costruzione italiana, Ceretti & Tanfani. Il tonnellaggio delle Gru, varia tra le 150 e le 40 T.

Tra gli interventi meccanici/strutturali eseguiti, vale la pena citare: il ripristino di alcuni punti di giunzione e piani di calpestio, installazione di gabbie protettive sulle scale di accesso alla gru e l’istallazione di linee vita. Un elenco completo e dettagliato di interventi relativi alla parte meccanica/strutturale sarà presentato nel coso della relazione.

Tra gli interventi elettrici eseguiti, vale la pena citare: l’installazione di Quadri Elettrici di comando e controllo, l’installazione di un sistema anti-collisione tra gru in tecnologia radar passiva e l’adozione di sistema ad inverter per il comando dei motori asincroni di sollevamento e trascinamento. Come già specificato nel capoverso precedente, un elenco dettagliato di interventi elettrici eseguiti, sarà presentato nel corso della relazione.

In conclusione, l’opera di revamping ha permesso:

• l’adeguamento delle Gru alle normative europee vigenti. Rendendo le gru più sicure per gli operatori e per i carichi sollevati.

• la riduzione dei guasti per ora di lavoro, rendendo le stesse gru più efficienti ed affidabili.

• una notevole riduzione di consumi energetici, rendendo le vecchie gru competitive se confrontate con gru di nuova generazione.